09/02/2024

Quanto costa il notaio per acquisto casa?

L’acquisto di una casa rappresenta un momento fondamentale nella vita di molte persone, un passo importante che richiede attenzione e cura in ogni dettaglio. Uno degli aspetti cruciali di questo processo è la figura del notaio, un professionista indispensabile per la validazione legale dell’operazione

Ma quale è il costo di questo servizio? In questo articolo, analizzeremo dettagliatamente quanto costa il notaio per l’acquisto di una casa, distinguendo tra l’acquisto della prima e della seconda casa, e quali imposte sono dovute sull’acquisto di un immobile.

Importanza del notaio per acquisto casa e perché serve

Il notaio svolge un ruolo chiave nell’acquisto di una casa, garantendo la legalità dell’operazione. Questa figura professionale verifica che il venditore sia effettivamente il proprietario dell’immobile e che non vi siano ipoteche o gravami preesistenti. Inoltre, la firma del notaio conferisce pubblica fede all’atto di mutuo, essenziale per la concessione del credito da parte delle banche.

Come si compone l’onorario del notaio

Il compenso del notaio si articola in 4 voci principali: 

  • le imposte da versare all’Agenzia delle Entrate, 
  • l’onorario 
  • le tasse per l’archivio nazionale notarile (incluse l’IVA al 22%), 
  • le somme a titolo di rimborso. 

L’onorario del notaio varia quindi in funzione del valore dell’immobile oltre che a logiche di mercato, cioè in funzione della zona geografica, della città o anche dei quartieri. 

Quanto costa il notaio per l’acquisto della prima casa

Per l’acquisto della prima casa, le imposte notarili dipendono direttamente dal valore catastale dell’immobile. Più alto è il valore catastale, più costoso sarà l’immobile e, di conseguenza, maggiore saranno le imposte e il costo del notaio. Questo perché le imposte di registro, che fanno parte del costo totale, sono calcolate in percentuale sul valore catastale. 

Tuttavia l’acquisto della prima casa gode di agevolazioni fiscali che si riflettono anche sulle spese notarili. Le imposte di registro per la prima casa sono ridotte al 2% del valore catastale dell’immobile, con un’imposta fissa ipotecaria e catastale di 50€ ciascuna. Supponendo un onorario di 1500€ e una rendita catastale di 500€, il costo totale per l’atto di compravendita sarà di circa 2755€.

Quanto costa il notaio per l’acquisto della seconda casa

Analogamente all’acquisto della prima casa, anche per la seconda casa le imposte notarili sono influenzate dal valore catastale dell’immobile. Un valore catastale elevato implica un costo maggiore dell’immobile e, di conseguenza, un aumento del costo del notaio a causa delle imposte di registro calcolate come percentuale di questo valore. 

Inoltre per l’acquisto della seconda casa, l’aliquota delle imposte di registro sale al 9% del valore catastale, oltre alle imposte fisse ipotecaria e catastale. Ciò significa che, con le stesse condizioni sopra citate, il costo totale per l’atto di compravendita salirà a circa 7270€.

Il ruolo e il costo del notaio nell’accensione di un mutuo

Nell’ambito dell’acquisto di una casa, spesso si rende necessaria l’accensione di un mutuo. Anche in questo caso, il notaio gioca un ruolo fondamentale, garantendo la legalità dell’operazione e la corretta registrazione del mutuo. Il costo del notaio per l’accensione di un mutuo comprende la verifica della documentazione, la stipula dell’atto di mutuo in forma pubblica e l’iscrizione ipotecaria. 

Queste operazioni aggiungono ulteriori voci di spesa alla parcella notarile, le quali variano in base alla complessità dell’operazione e al valore del mutuo. 

Quali imposte si pagano sull’acquisto di una casa

Oltre al costo notarile, sull’acquisto di una casa si pagano imposte di registro, ipotecarie e catastali, le cui aliquote variano a seconda che si tratti di prima o seconda casa. Importante è anche considerare che, in caso di acquisto da un’impresa di costruzione, si applicano differenti aliquote IVA.

Quando si paga il notaio

Il pagamento della parcella notarile avviene di norma al momento dell’atto di rogito, mediante assegno o bonifico bancario. Non è prevista la possibilità di posticipare il pagamento, a meno che non si tratti di persone ammesse al beneficio del gratuito patrocinio.

Conclusione

La scelta del notaio non deve essere lasciata al caso ma deve essere il risultato di una valutazione attenta di diversi fattori, tra cui la trasparenza del preventivo e l’efficienza del servizio. Capire in anticipo quanto costerà il notaio per l’acquisto di una casa e per l’accensione di un mutuo consente di affrontare con maggiore serenità uno dei momenti più importanti della propria vita, evitando sorprese e garantendo la massima legalità dell’operazione.

Gruppo Casatua vanta oltre 40 anni d’esperienza nel settore immobiliare e grazie all’alta formazione del nostro personale disponiamo di un puntuale servizio Post-Vendita interno che vi supporta nel semplificare e velocizzare le operazioni necessarie alla compravendita di un immobile.

In particolare il nostro servizio Post-vendita può aiutarvi attraverso i seguenti servizi:

  • L’Ufficio Amministrativo effettua la registrazione del contratto di vendita o locazione presso l’Agenzia delle Entrate.
  • Il Consulente finanziario identifica le migliori condizioni per il mutuo e vi supporta nell’ottenimento del finanziamento.
  • Il Consulente Post-vendita vi assiste in ambito fiscale e legale (imposte di registro, IVA, agevolazioni prima casa, plusvalenze, donazioni e successioni) e fino alla stipula dell’atto notarile.
  • Il Consulente Post-vendita fornisce un supporto costante nel reperire la documentazione necessaria per la stipula dell’atto notarile.

Per tutte le informazioni sulle compravendite potete rivolgervi a Gruppo Casatua, network di agenzie di intermediazione immobiliare che opera a Milano e nell’hinterland con filiali nei comuni di Arese, Bollate e Lainate.

Articoli simili
19 Marzo 2024
Comprare casa per investimento a Milano: in quali quartieri e quali immobili?
Milano, la metropoli che non dorme mai, continua a essere attraente per gli investitori immobiliari,…
18 Gennaio 2024
Bonus Casa 2024: le nuove agevolazioni e cosa cambia
Sono definitivi da pochi giorni i Bonus Casa 2024, stabiliti dalla legge di Bilancio emanata…
23 Dicembre 2023
Mutui: previsioni e trend 2024
Con uno scenario così incerto è davvero difficile fare previsioni sui mutui nel 2024, e…